Windows 10 è un servizio che si aggiorna

Windows 10 è un servizio che si aggiorna

Windows 10 è un servizio che si aggiorna

Windows 10 è un sistema operativo della famiglia Microsoft Windows è stato  Presentato il 30 settembre 2014, è stato ufficialmente reso disponibile dal 29 luglio 2015 in versione Home per uso personale, Pro per uso professionale, p
il sistema operativo è un aggiornamento per gli utenti di Windows 8 e Windows 8.1, come confermato il 21 gennaio 2015 alla presentazione della Consumer Preview. La nuova versione di Windows è disponibile come aggiornamento anche da Windows 7 e da Windows Phone 8. Per le piattaforme PC l’aggiornamento era gratuito per un anno dall’uscita di Windows 10 per gli utenti che avessero effettuato la richiesta entro il 29 luglio 2016 a condizione che fossero in possesso di una licenza valida di Windows 8/8.1 o Windows 7. Per tutti gli utenti di Windows 7 e Windows 8 l’aggiornamento gratuito, come di consueto, era disponibile attraverso Windows Update, percorso che soltanto Windows 8.1 aveva disertato, proponendo l’aggiornamento dall’allora neonato Windows Store.

Funzioni introdotte

Una delle novità principali rispetto a Windows 8 e 8.1 è il ritorno allo storico menù start molto rinnovato rispetto al passato, la cui assenza nell’edizione precedente aveva suscitato parecchie critiche. Altre funzioni introdotte sono:

Cortana: ora fa parte integrante del sistema operativo e può essere attivato, sia vocalmente che tramite digitazione, dall’apposito comando presente nella barra delle applicazioni.
DirectX 12 e WDDM 2.0: già presentate a marzo 2014.
Prompt dei comandi: sono presenti novità e aggiornamenti nel “Prompt dei comandi”, dove ora è possibile utilizzare una nuova serie di opzioni sperimentali che modernizzano la sua funzionalità e utilizzare le tradizionali scorciatoie da tastiera, come ad esempio incollare il testo al suo interno utilizzando la combinazione di tasti Ctrl + V.
Microsoft Edge: Windows 10 include un nuovo browser web chiamato Microsoft Edge
Centro notifiche: è una finestra laterale che appare cliccando sull’apposita icona nel desktop, questa raccoglie tutte le notifiche di sistema e delle varie app in un unico elenco, eliminando così i popup esistenti fino a Windows 8.
Desktop virtuali: possibilità di creare dei Desktop virtuali, cioè più schermate desktop in cui spostare le finestre delle vari programmi o app aperte, riorganizzandole meglio. Per visualizzare una finestra aperta si dovrà passare nel desktop in cui si trova, naturalmente questa non sarà visibile negli altri desktop.
Sono state apportate modifiche anche ai comandi e operazioni dello strumento di “ripristino di sistema”, così come a quelli di creazione immagine e backup.
Rinnovato e ampliato anche il “pannello impostazioni” (che si affianca al tradizionale “pannello di controllo”), introdotto con Windows 8.
Esplora file: Esplora risorse è stato rinnovato e ha cambiato nome in “Esplora file”; in esso ora vi è “accesso rapido” che ha sostituito “preferiti” con maggior possibilità di personalizzazione, per esempio si può ora configurare “esplora file” in modo da poterlo avviare dalla schermata di accesso rapido o di “questo PC”

Aggiornamenti

Come già detto, Windows 10 è offerto da Microsoft come se fosse un servizio (“Windows as a service”), quindi senza presentare altre nuove major release in futuro, ma rilasciando continui aggiornamenti a distanza di alcuni mesi l’uno dall’altro, con migliorie, perfezionamenti e nuove funzionalità, che andranno via via a migliorare il sistema operativo.
Windows 10 è un servizio che si aggiorna